La Fondazione è profondamente grata a coloro che la sosterranno e rilascerà un attestato documentale a quanti, con la loro solidarietà, contribuiranno al conseguimento dei suoi obiettivi. Ai sostenitori viene attribuita la qualifica di “Sostenitori della Fondazione” e può essere concordata la dedica di edifici, laboratori, apparecchi, borse di studio o programmi di ricerca.

I contributi possono essere versati attraverso versamento su conto corrente postale n. 38421202; vaglia postale; assegno bancario o circolare non trasferibile, oppure bonifico o versamento sul conto corrente bancario presso Cassa Lombarda, Via Manzoni, 14 20121 Milano IBAN IT92 C 03488 01601 000000016308.

  • Imprese: se il contributo supera i 2.065,83 Euro, l’importo è deducibile fino al 2% del reddito dichiarato al netto della liberalità, con un minimo di 2.065,83 Euro; se il contributo è uguale o inferiore a 2.065,83 Euro , è deducibile l’intero import

  • Persone fisiche: le erogazioni in denaro o in natura sono deducibili nel limite del 10% del reddito dichiarato, con un massimo di 70.000 Euro, oppure, danno diritto ad una detrazione di imposta pari al 19% del contributo versato con un massimo di 392,51 Euro.

  • Soggetti con IVA: sono esenti da IVA le cessioni gratuite effettuate a favore delle ONLUS

  • Per chi fa lasciti o donazioni patrimoniali: le donazioni di beni immobili a favore delle ONLUS sono esenti dalle imposte ipotecarie e catastali e pagano l’imposta di registro nella misura fissa di Euro 168,00 (*). Le donazioni di altri beni sono in ogni caso esenti fino al valore di Euro 180.759,91. (*)la legislazione vigente richiede che l’ONLUS utilizzi direttamente l’immobile per la propria attività entro due anni dalla data dell’atto: si consiglia pertanto di contattare preventivamente la Fondazione, per verificarne la fattibilità.